Pedalando verso Roma (lunga storia autoconclusiva)

CIAO A TUTTI!!!!

è passato diverso tempo da quando ho scritto l’ultimo post e devo dire che mi mancava =) ma ciancio alle bande, sono qui a raccontarvi delle mie ultime fatiche ossia il viaggio  Verona-Roma fatto con l’amico Riccardo. Spero possiamo divertirvi 😉

Domenica 18 (Sona)

Mi sveglio a Casa di Riccardo e con molta calma mi alzo. Oggi si parte per il nuovo viaggio, un viaggio d’allenamento di 600 km in 6 giorni, ma l’eccitazione c’è e si sente. Vengo accolto in cucina da R. che sta preparando un super frullato di frutta fresca (squisito) finita la colazione salutiamo tutti e partiamo!

L’obiettivo di oggi è Ferrara (circa a 120 km) ma tanto è tutta pianura quindi come primo giorno è perfetto.

i primi 60 km passano velocemente e con molta tranquillità anche grazie a certi bei paesaggi

DSCN1462        DSCN1458

Una calma come al solito destinata a non durare molto..

Di colpo si buca la mia ruota posteriore così ci fermiamo e tiro fuori quella che pensavo fosse una camera d’aria nuova e scopro che invece non lo era. Sono un pirla. Cerco allora di riparare la camera d’aria bucata, lo faccio e ripartiamo. Passano solo 100 metri e sono già di nuovo a terra. Qui scopro che non è un problema di camera d’aria ma è il copertone stesso ad essere danneggiato il che rende ogni tentativo di riparazione inutile.

10346655_10203357974885679_5582686762939299406_n

 

Primo giorno di viaggio e siamo già messi male.. CHE BENE!

Veniamo però a sapere, da alcuni discutibili personaggi da bar, dell’esistenza di un Negozio cinese, aperto anche la domenica, che vende di tutto. Così R. prende la bici e va in cerca di un copertone e di nuove camere d’aria. Io intanto, rassegnato, schiaccio un pisolino sul marciapiede

16 € per un copertone e due camere d’aria. Ottimo! certo la qualità fa schifo ma intanto non ho più avuto problemi XD

Il viaggio può finalmente riprendere. Prima tappa: supermercato (merenda)

prendiamo delle banane e scoppiamo a ridere quando ci accorgiamo di questo dettaglio

“Qual’è il numero delle banane?” “ah no.. non serve, grazie”

DSCN1449      DSCN1450

Spesa fatta facciamo altri 10 km ma il caldo è così opprimente che, al primo laghetto, ci fermiamo a far merenda con i piedi a mollo =)

IMAG1181

 

Ormai manca poco a Ferrara, il tempo di passare il Po e ci siamo

DSCN1464

Dopo 140 km fatti (30 in più, avendo sbagliato strada chissà dove) giungiamo finalmente a Ferrara dove compriamo la cena e piantiamo la tenda. La prima estenuante giornata è finita, non ci resta che cenare e cercare di dormire

20140518_204743

Lunedì 19 (Ferrara)

Vengo “svegliato” da R. che è molto più mattiniero di me (EVIDENTEMENTE NON MI CONOSCE) riesco a contrattare per altri 20 minuti di scomodo sonno ma alla fine, con la schiena a pezzi, partiamo

L’obiettivo di oggi è Forlì, circa 90 km di pianura che effettivamente non danno alcun problema e i km si susseguono con molta rapidità.

Arrivati ad argenta mi lascio prendere dall’ironia quando noto questo..

DSCN1469

Ad Argenta infatti, come buona regola maschile, sembra che tutti facciano a gara ha chi ha l’antenna più lunga XD che storie..

Superata la città ci fermiamo a pranzare all’ombra di un boschetto

DSCN1471

ma c’è sempre tempo per un selfie

DSCN1474

Arriviamo quindi a Faenza dove, per un problema al cambio R. si ferma in un negozio di bici. Nell’attesa mi reco in un negozio Bio poco più in là dove con estrema sorpresa trovo un volantino del festival a cui dovrei partecipare il 25 con dentro il mio nome!

DSCN1481

AHAHAHAHA CHE ROBE!!! (che sfiga che alla fine non sono riuscito ad andarci)

saluto la gentilissima proprietaria e partiamo per gli utlimi, pochi, chilometri che ci separano da Forlì

DSCN1482

Qui ci dividiamo, R. va a trovare dei suoi zii e io vengo ospitato da 2 care amiche di Udine che ora vivono qui: Claudia e Daniela le quali mi offrono pure la cena e il gelato!! GRAZIE =)

il tramonto tinge di rosso il cielo e, nell’ammirarlo, faccio questo scatto

DSCN1484

Non mi resta che andare a dormire, stavolta in un bel letto comodo =)

martedì 20 (Forlì)

Mi sveglio molto riposato (ovviamente) ma è già ora di partire così preparo le mie cose e scappo.

L’appuntamento con R. è alle 8:30 in piazza Aurelio Saffi ma essendo arrivato in anticipo mi godo il calore del primo sole mattutino seduto su una panchina. Da li a poco arriva R. in compagnia di suo zio ed entrambi in bici. Suo zio, una persona molto simpatica, ci accompagna inizialmente in un negozio di bici dove finalmente acquistiamo un nuovo paio di guanti..

i miei infatti erano ridotti così

DSCN1478

e poi ci indirizza verso la giusta strada da seguire =) grazie zio di R.

L’obiettivo di oggi è ambizioso ma dobbiamo farcela: superare il passo degli Appennini che ci separa da roma. Più di cento km condensati in un lungo zig zag stradale, tra salita e discesa, ovviamente insidioso. Partiamo

I primi km di residua pianura vengono subito coperti poi inizia la vera e propria salita. Tra una curva e l’altra rubo una manciata di ciliegie da un albero adiacente alla strada ma vengo sgamato, così siamo costretti a scappare (però erano buonissime)

Il pranzo viene consumato, come ormai consuetudine per combattere il caldo, con i piedi a mollo in un fiume

DSCN1497

Ristorati, ripattiamo.

SI SALE

DSCN1499

SI SALE

DSCN1510

E SI SALE!

DSCN1501

Trovo anche lo sfondo di windows

DSCN1511

Alla fine il primo passo è superato

DSCN1515

Certo non è altissimo ma la fregatura c’è sempre. Scopriamo infatti che i passi sono due e che tra uno e l’altro si scende molto di quota quindi è come ripartire da capo.

Quindi si sale, si sale si sale

DSCN1520

e con un super elisione temporale giungiamo già alla sudatissima vetta!

DSCN1522

Sfiniti ceniamo nella piazza del primo paese che troviamo dove, per fortuna, mi ricaricano anche un po di materiale elettronico.

Ma si sa, dopo ogni salita c’è sempre una discesa e ce la godremo tantis…

DSCN1523

MA VAFF…

Frega niente! decidiamo di andare avanti lo stesso costi quel che costi e in effetti scopriamo i tanti motivi della chiusura

DSCN1525

DSCN1528

 

frane a parte però l’atmosfera è davvero molto bella

DSCN1524

 

Giunti sani e salvi a valle piantiamo la tenda in uno splendido querceto. Il sole è ormai tramontato e del resto, dopo la giornata di oggi, lo siamo un po anche noi. Ci addormentiamo

mercoledì 21 (San Sepolcro)

Ci svegliamo mediamente riposati dopo le fatiche di ieri, oggi è una splendida giornata e vale la pena di viverla! così ci mettiamo subito in sella e partiamo.

L’obiettivo di oggi è Collepepe uno dei tanti paesini scelto a caso dal nostro itinerario tra Perugia e Roma

Ma la prima cosa da fare, come sempre, rimane l’approvvigionamento alimentare

DSCN1535

lungo la strada (quasi prevalentemente in discesa) troviamo  proprio degli scorci interessanti

DSCN1542

e sono proprio divertito quando, a sorpresa, ci troviamo coinvolti in una critical mass fatta da ragazzi tra i 13 e i 15 anni alla quale partecipo, per quel poco a noi possibile, con molto piacere

DSCN1543 DSCN1544 DSCN1545

una bella giornata quella di oggi, non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo ma mi sento di essere davvero felice!

DSCN1549 DSCN1553

Ci accampiamo vicino ad un grosso fiume che più tardi scopriremo essere il Tevere. (il che ci fa sentire davvero vicini) =)

DSCN1556

speranzoso mi spoglio per lanciarmi in acqua ma la sponda è troppo alta e ripida e ciò ci impedisce di raggiungere l’acqua, maledizione! Il sole si è davvero fatto sentire oggi!

DSCN1557

lasciato R. a riposare in tenda passo la serata in un Bar dove mi ricaricano l’attrezzatura elettronica, mi raccontano storie del luogo e mi offrono pure da bere! che figata!

 

Giovedì 23 

SOTTOTITOLO AGGIUNTIVO DI OGGI:   “RIKI VAFFANCULO TU E IL TUO NAVIGATORE XD”

dopo una notte stranamente comoda decidiamo di partire più o meno presto. L’obiettivo di oggi è molto semplice: avvicinarci il più possibile a Roma! così partiamo

In sostanza la prima parte della giornata potrebbe essere definita usuale e non importante. ciò che maggiormente ha caratterizzato la giornata è iniziata con questa frase

RICCARDO: “usiamo un po il mio navigatore” (impostato su [ a piedi ])

E con questa strada

 DSCN1572

Ci ritroviamo così nel bel mezzo delle campagne umbre percorrendo strade che a malapena possono definirsi tali

salite ghiaiose perlomeno al 15%

 DSCN1577 DSCN1578 DSCN1580

solchi fangosi colmi d’acqua

DSCN1583      DSCN1590

TRIVI E BIVI SENZA CARTELLONISTICA

DSCN1591

DSCN1585

Pierre: “e qui, quale prendiamo?”

Riccardo: “prendi la principale”

Pierre: ” E QUALE CAVOLO E’ LA PRINCIPALE?? ”

 

MORALE DELLA FAVOLA : 14 KM  in 3 ore 

però lo ammetto, sarà stata dura ma che esperienza grandiosa!!!

DSCN1593

Tornati su una vera strada cerchiamo di riguadagnare i km persi e così facciamo. Sono luoghi carichi di storia e di bellezza.

DSCN1595 DSCN1598

La giornata finisce con una salita epicamente ripida. Così ripida mai vista! tocca farsela a piedi (foto fatta da riccardo motivata con: “è la prima volta che ti vedo scendere dalla bici per una salita”) esticazzi

 DSCN1602

DISTRUTTI arriviamo così in un campeggio dove non c’è nessuno. ci apre un olandese e ci spiega che la reception è chiusa ma che possiamo comunque entrare e piantare la tenda. piantiamo la tenda e approfittiamo anche per ricaricare attrezzatura e soprattutto fare una bella doccia! ci addormentiamo.

Venerdì 23 

 Ci svegliamo presto, per oggi è prevista pioggia così partiamo con un po di anticipo per guadagnare qualche km all’asciutto. Facciamo qui la conoscenza di matiek (scritto come lo si pronuncia) un ragazzo Polacco anche lui al campeggio e anche lui in bici verso Roma.

DSCN1603

Ci uniamo!

Come da previsioni il tempo non è dei migliori ma tutto sommato potrebbe essere molto peggio

DSCN1604

Da qui la strada è quasi tutta in discesa, facciamo infatti 94 km in una sola mattina!  SUPER

e lungo la strada, come al solito, trovo situazioni di grande ironia 😀

DSCN1606

e dopo sei giorni e 600 km fatti finalmente ci siamo!

DSCN1609

Troviamo alloggio nel luogo dove si terrà il Fruit Festival e così ci accampiamo alla buona (che è comunque meglio del dormire in tenda)

DSCN1627

nell’attesa del festival (domani) faccio il turista con Matiek e visito la capitale. E FARLO IN BICI HA TUTTO UN ALTRO SAPORE!

DSCN1611 DSCN1619

Ritornati, ceniamo tutti insieme e passiamo la serata a raccontarcela

sabato 24

Inspiegabilmente mi sveglio presto. (Nel vedermi già sveglio Riccardo ride affermando di avermi contagiato) UFF

Raccogliamo dei limoni e facciamo la limonata più buona che io abbia mai bevuto =)

20140524_100446 20140524_101232

a pranzo discutiamo di alimentazione e sport ma il tempo stringe, devo partire.

Saluto tutti e parto alla volta di Firenze, questa volta in treno, dove ho la possibilità di incontrare per qualche ora la mia amica Federica. Insieme decidiamo di girare un po in bici per questa magnifica città e così passiamo un bel pomeriggio

DSCN1629

La giornata, e il viaggio, finiscono nell’ironia quando ,alla stazione di Firenze, trovo sul cartellone il locale per Empoli!  (CHE RICORDI!!  #AMICI MIEI ) Saluto Federica con la promessa di un futuro tour dei luoghi usati nel film “Amici miei”

Sono contento di questa settimana. E’ stata una ricca, faticosa e intensa sfida e non vedo l’ora di partire per il vero viaggio di quest’anno: CINA 2014

 

E ANCHE ROMA E’ CONQUISTATA!!!

 

RINGRAZIO TUTTI per l’affetto con cui mi seguite e commentate ogni giorno e soprattutto per credere in me!!! A luglio pensavo di terminare l’Italia con la sfida Roma-Catania, fatemi sapere che ne pensate o se volete unirvi a me! =)

UN BACIO ROMANO!!!

 

 

 

 

Advertisements

About pedalandomiperdo

jèoi+a

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: